Campagne Facebook

Fare campagne su Facebook può essere considerato ormai un passaggio fondamentale per chi vuole utilizzare il noto social network per un progetto di business. Molti imprenditori utilizzano le campagne Facebook Ads per monetizzare. Tuttavia alcuni non credono affatto che il tutto possa configurarsi come un metodo efficace. Alcuni hanno subito la cattiva influenza di persone che si sono spacciate per professionisti e che li hanno portati ad investire tantissimi soldi, per poi non raggiungere nemmeno gli obiettivi adeguati. Per gestire campagne su Facebook servono molte competenze e allo stesso tempo occorre conoscere lo strumento e tutte le dinamiche dei comportamenti degli utenti.

Per questo è consigliabile affidarsi a delle web agency specializzate che si avvalgono della combinazione del lavoro di tanti esperti, per riuscire a far raggiungere gli obiettivi prefissati in termini di valorizzazione del brand e di conversioni.

Perché e quando fare pubblicità su Facebook

Puntare su Facebook Advertising può essere estremamente utile. Infatti coloro che usano correttamente le campagne Facebook possono raggiungere una quantità di risultati anche cinque volte superiori a quelli che si raggiungono con le altre forme tradizionali di pubblicità.

Il noto social network di Mark Zuckerberg è sempre in continua crescita. Non soltanto aumentano gli utenti che si iscrivono al social, ma anche le opportunità di marketing registrano un incremento. Il numero di utenti attivi mediamente ogni giorno su Facebook corrisponde a circa 1.23 miliardi di persone. Inoltre non trascurate il fatto che proprio con Facebook Ads avete la possibilità di raggiungere tutti questi utenti lavorando su target personalizzati, basandosi su interessi, localizzazioni geografiche, azioni compiute su internet e molti altri elementi che si dimostrano utili in termini remunerativi.

A seconda dei vostri obiettivi, è proprio conveniente fare pubblicità su Facebook in moltissime occasioni. Per esempio, se avete un e-commerce, potete anche ricontattare gli utenti che l’hanno visitato, per proporre loro delle offerte in particolare che ritenete potrebbero interessargli.

Lo stesso vale se avete un sito web e volete guadagnare con le affiliazioni. Anche da questo punto di vista gli annunci sponsorizzati sul social network possono portare numerosi benefici tutti da non sottovalutare. L’importante, per avere successo con questa forma di sponsorizzazione, è tenere sempre presenti ben chiari gli obiettivi che volete raggiungere, in modo da comprendere quali siano i parametri giusti da impostare per ogni livello.

Anche le piccole aziende possono trarre beneficio dall’utilizzo delle campagne Facebook, non solo per vendere di più, ma anche per far conoscere ad un pubblico sempre più vasto il proprio marchio. In ogni caso c’è sempre la possibilità di lavorare con un numero più vasto di utenti e di incrementare il numero di like che essi potrebbero lasciare sulla vostra pagina Facebook.

Come lavorare bene con il target

Per fare una campagna Facebook che porti risultati ottimi, bisogna partire dall’analisi del target di riferimento. A questo proposito bisogna conoscere bene il pubblico e i potenziali clienti. Occorre sapere moltissime informazioni sulla loro età, su dove vivono e su quali siano i loro interessi principali. Inoltre potrebbe essere fondamentale un’analisi sui dispositivi utilizzati per connettersi ad internet.

Oggi per esempio molti utenti della rete utilizzano i dispositivi mobili, come smartphone e tablet. Di questo bisogna tenere conto, se si vuole essere davvero competitivi nel mercato. È fondamentale lavorare anche di retargeting, per avere la possibilità di interagire con un pubblico personalizzato.

Si tratta di utenti che già hanno visitato il vostro sito web e che quindi potenzialmente si sono dimostrati interessati ai vostri prodotti o ai servizi che offrite oppure si tratta di utenti che hanno sperimentato forme di interazione con la vostra pagina Facebook. L’obiettivo dovrebbe essere quello di coinvolgerli di più, per stimolarli ad effettuare conversioni remunerative e per allargare il pubblico esistente.

Come individuare gli elementi di attrattiva

Una buona strategia per le vostre campagne su Facebook consiste nel mettere a punto alcuni elementi specifici, che possano attirare i vostri clienti. Si tratta di focalizzarsi sul proporre novità, sul praticare degli sconti anche larghi o sul far leva su alcune ricorrenze particolari, come per esempio le feste natalizie.

In questo modo i clienti potrebbero essere maggiormente attratti da ciò che proponete. Potrebbero lasciarsi far persuadere molto più facilmente, per poi essere fidelizzati all’interno di un circuito di vendite che possa portare risultati ottimi nel corso del tempo.

La selezione della call to action

Ricordatevi che su Facebook Ads si possono scegliere anche vari bottoni di call to action. Abbiate sempre cura di selezionare quelli più coerenti con i messaggi che proponete. A seconda dell’obiettivo che volete raggiungere, avete tante possibilità di scelta, per spingere gli utenti ad iscriversi o per invitarli a scoprire di più, stimolando la loro curiosità.

Il tutto deve essere accompagnato da immagini in grado di attirare l’attenzione e di permettere agli utenti di comprendere anche intuitivamente subito e con facilità di che cosa si stia parlando. L’arrivo degli utenti va sfruttato nell’immediatezza, per questo non conviene affatto perdere tempo in giri inutili, che potrebbero nel frattempo distogliere l’attenzione e portare gli utenti a non considerare il vostro annuncio.

La cura della scrittura

Per raggiungere tutti questi scopi, non c’è niente di meglio che curare la scrittura. Innanzitutto pensate alla sintassi, che deve essere breve, lineare e incisiva. Dovete essere sempre precisi e specifici, usare la forma attiva dei verbi e un’adeguata sistemazione della punteggiatura. Il copy può essere arricchito anche da altri elementi, che si prestano bene ad attirare l’attenzione.

Per esempio potete inserire anche delle emoji o scrivere delle parole in maiuscolo oppure trasformarle in hashtag, in modo che siano subito visibili. Servitevi sempre di parole che comprovate ricerche hanno dimostrato essere particolarmente utili per spingere ad una call to action efficace. Si tratta di termini come facile, esclusivo, importante, gratis, novità.

Mettete in evidenza anche attraverso la scrittura i punti di forza del brand che proponete, aggiungendo, oltre che una garanzia, un valore aggiunto in termini di professionalità e di qualità. Considerate che spesso gli utenti non si fidano e, non conoscendo la persona, tendono ad essere restii anche ad acquistare online. Se dimostrate di essere particolarmente affidabili, i vostri obiettivi potranno essere raggiunti più facilmente.