Ottimizzazione e posizionamento Seo

La SEO nel 2018
Avrai letto, su molteplici fonti, che la SEO nel 2018 è superflua. Google, del resto, non solo ha rilasciato negli ultimi anni algoritmi atti in un certo senso a “metter alla porta” i SEO, come Panda e Penguin, ma anche attraverso nuovi servizi, come le Feaured Snippet e Google Maps, il potenziamento di Google Shopping, l’aumentata rilevanza data al posizionamento sponsorizzato, l’inclusione di News e altri widget nelle pagine dei risultati. Tutto sembra a spostare il consulente SEO in aree marginali del marketing online di un sito internet.
Non è così. E non lo sarà per molto.
Come tutte le professionalità legate ad internet e alle nuove tecnologie, anche la SEO (Search Engine Optimization) ha subito -anche grazie/a causa di Google- una selezione Darwiniana tra chi negli anni ha sviluppato molteplici competenze, oggi necessarie, e chi è rimasto all’infarcire di chiavi le pagine web spingendole con link da siti di dubbia natura.
Google, come sempre, è restio ad informare i webmaster di novità algoritmiche, di fattori del posizionamento, di condizioni necessarie affinché un sito ben si posizioni nelle pagine dei risultati. Moltissimi di questi elementi non sono alla portata del normale webmaster o titolare di attività online.
La parola chiave per la SEO odierna è: Evoluzione
Laddove in passato c’era la keyword-popularity, oggi c’è la brand-popularity, laddove in passato c’era l’ottimizzazione della singola pagina, oggi c’è l’ottimizzazione dell’architettura dell’intero sito, laddove in passato ci si poneva il dubbio su quale dominio potesse posizionarsi meglio, oggi si punta alla velocità di fruizione.
Si è evoluta la web analytics, sono diventati importanti i comportamenti dell’utente, la sua navigazione, le sue azioni. Un tempo si doveva aumentare la link building, oggi la si deve gestire e monitorare, sia in positivo (link che si aggiungono) che in negativo (link che si devono rimuovere o disconoscere).
La SEO non è morta. La SEO è più viva che mai. Solo che è diventata esattamente ciò che Google voleva che fosse sin dai suoi albori.
Il servizio
IlTuoDominioQui si propone come partner tecnico unico della tua attività online per quanto riguarda la visibilità organica sui motori di ricerca: comunicazioni semplici e friendly, reportistica puntuale, KPI precisi e facilmente misurabili.
Nello specifico:
  • Ottimizzazione contenuti, navigazione interna, architettura del sito
  • Ottimizzazione delle performance del sito: accesso, velocità, scripting. Google vuole che il tuo sito sia veloce in accesso e download per favorire l’utenza mobile. Noi possiamo rendere il tuo sito più veloce, in accordo con le misurazioni di Google Pagespeed Insight e/O GT Metrix 
  • Studio e ottimizzazione delle metriche di comportamento utente: monitoraggio accessi, bounce rate, percorsi di navigazione e consulenza per migliorare dette metriche
  • Gestione completa della link building: Prevenzione e soluzione Negative SEO. Incremento naturale della link building da fonti a tema e rilevanti.  Consulenza in caso di guest post, scambio link, publiredazionali su fonti terze. Gestione delle emergenze, rimozione link dannosi.